Translate

308,745.308 Americani

Siamo quasi 309 milioni di cittadini. Dieci anni fa eravamo 281.4 milioni. La crescita e' stata la piu' bassa (9.7%)dopo la crisi del 1929 in gran parte determinata proprio dalle difficolta' economiche degli ultimi anni del decennio. A spingere comunque l'aumento della popolazione ci hanno pensato gli ispanici. E gli incrementi della popolazione si sono verificati negli stati del sud della Federazione (Florida, Texas soprattutto, California, Arizona). Del resto basta andare a Los Angeles piuttosto che a Miami, Tampa, Houston per rendersi conto che la maggioranza delle giovani latine che si incontrano sono tutte in dolce attesa, indipendentemente dal fatto che siano sposate o no. L'ispanizzazione dell'America, piu' volte preannunciata, sta proseguendo a grande velocita'. Al punto che in alcuni negozi viene esposto il cartello "Si cerca personale che parla inglese". Ma queste mutazioni nella popolazione americana portano a conseguenze politiche immediate nella configurazione del futuro Parlamento. Arizona, Idaho, Nevada, Texas e Utah sono gli stati nei quali si e' verificato il maggior incremento della popolazione che non dipende solo dall'aumento delle nascite, ma dai trasferimenti di persone che trovano in quelle aree opportunita' di lavoro e migliore qualita' della vita. L'aumento dei residenti automaticamente porta ad un aumento dei seggi disponibili per il Congresso. E i dati del Census dimostrano che l'America va a West e che i repubblicani saranno avvantaggiati rispetto ai democratici.