Translate

Ci scrivono...

Caro Oscar,
pensi che sia giunto il momento che una nuova e soprattutto giovane
classe dirigente intervenga affinchè :i Berlusconi, i iBossi, i Di Pietro, i Bersani, i Riciclati ecc. la smettano di fare dei giochini Fini e di rendere i partiti Casini?
Un caro saluto
Walter - Cosenza

________________________________________________

Grazie.
Il problema mio è la totale mancanza di idee credibili al servizio di un progetto di modernizzazione del Paese, traducibile in crescita. Sono convinto non ci sia alcun pericolo per la democrazie, al limite per il buon gusto. Ormai irrimediabilmente compromesso dall'attuale maggioranza come dalla variegata galassia delle opposizioni, tutti presi ad ingaggiare una lotta titanica a chi sia il più cialtrone.
Per questo io ai seggi andrò, non questa volta -nel mio comune non si vota, per annullare la scheda. Lo ritengo un mio diritto, con buona pace di chi dissente.
Saluti
Roberto
_________________________________________________

Caro Bartoli,
grazie per il suo predicozzo fintamente equivicino da qui si evince tutta la sua avversione al Cav, che posso anche comprendere. Non capisco l’invito a votare il PD, in quanto è un partito ricco di mezzi-leader in continuo conflitto fra loro e inoltre non si capisce con chi il PD eventualmente vorrà (o dovrà) condividere fette di potere.
Quello però che mi stupisce è la difesa d’ufficio di Fini: aveva detto che, sul caso Monte-Carlo, se si appurava che la casa era del cognato si sarebbe dimesso (e così non è stato). In più, non ha partecipato alla campagna elettorale delle regionali l’anno scorso con la scusa che la terza carica dello stato non può fare propaganda politica, salvo agitarsi e molto per il FLI in questa tornata elettorale amministrativa. Ma le sembra che sia una pozsizione difendibile? Le ripeto, in questo panorama politico a me sembra che, tutto sommato, il Berlusca sia ancora il male minore.
Auguri,
Marco Fornasir
__________________________________________
Scusi ma lei con che diritto e con quale ruolo si permette di dire a me "cittadino italiano" ciò che devo fare in occasione del voto. Io ho le idee chiare sul da farsi; lei mi sembra molto meno. E allora nonperda tempo a dar cosigli agli altri; si "consigli" per sé. E non mi rompa più i coglioni._
senioca@libero.it
__________________________________________

Io voto Berlusconi e la prego di non scrivermi più le coglionate che ha osato inviarmi.
Guido Vallauri [g.vallauri@inadv.com]
_____________________________________________

Grazie caro Bartoli,
Ricevo e ti rispondo di getto.
Bello, moilto bello il tuo Scritto e veritiero, per mio conto, in moltissime tue analisi.
Secondo me il problema e' macro ( il mondo politico) non micro ( il politico o il partito)
Troppi sono coloro i quali che hanno vissuto, e continuano aime' a vivere sulle ns spalle, incuranti di quello che sarebbe il bene della nostria Patria e del bisogno sociale.
Troppi sono i politici che hanno fatto il giro del contachilometri, troppi sono i vecchi ( di anni di politica, non per l‘eta') che occupano i centri decisionali.
Se abbiamo necessita' di scegliere il programma giusto, di avere una guida capace per il ns futuro, non credo che la possiamo trovare in questo stagno.
Troppi sono gli impegni che hanno preso, i ricatti per cui possono essere chiamati all'ordine secondo le convenienze del padrone della ” fabbrica”.
Serve il cambiamento vero, serve che tutti questi, che si chiamino Berluconi, Bersani, Di Pietro, Casini o... Vadano a casa e la smettano di rovinarci.
Basta turarci il naso!
Cordiali saluti
Saba
______________________________________________

Ci hai rotto I'll cazzo
Toglimi dalla mailing
roberto.botto@libera.to.it
_______________________________________________

Egregio Dott. Bartoli, mi permetto di dissentire su alcune considerazioni contenute nella Sua riflessione.

E' vero che milioni di italiani hanno acclamato il Duce per 20 anni, comprese le sue "follie" imperiali, che però, a mio modesto parerere, non sono state tali. Non è vero, e qui dissento, che molti nostri compatrioti si turavano il naso nell'appoggiare il governo fascista. E' storicamente dimostrato, e mi riferisco a storici quali Renzo De Felice, di certo nè volti a destra, nè revisionisti, che il consenso popolare nei confronti di Mussolini fu spontaneo e crescente. Salvo casi limitati è abbastanza risaputo che gli italiani amarono, questo si, alla "follia", l'ex maestro elementare di Predappio. Altrimenti non si spiegherebbe perchè da 70 anni il nostro popolo sia tacciato di "voltagabbanismo" cronico.

Riguardo all'attuale contesto politico, e premetto che non sono un elettore di Berlusconi, non credo che nell'attuale premier siano prevalsi gli aspetti negativi su quelli positivi. Il fatto che bene o male siano quasi 20 anni che, salvo le parentesi Dini, Prodi I, D'Alema, Amato e prodi bis, Berlusconi sia al centro della politica italiana, certo non dipende solo dal suo potere televisivo o su carta stampata. Forse, in fin dei conti, è solo un buon comunicatore magari con quel carisma in più, assente ingiustificato nelle mummie che si aggirano nella sinistra dai tempi della fine di Craxi. E, stando ai fatti, questo al popolo italiano basta.

Definire, e concludo, il Pd come parte integrante di un "argine democratico", o presunto tale, mi pare errato. Pensi che i primi esperimenti autoritari post fascismo, vengono proprio da quell'emisfero: banche, sindacati, fondazioni, pubblica amministrazione, assicurazioni. Quanti decenni or sono che la sinistra monopolizza e veicola le più importanti strutture economiche e sociali del paese? Non sente un sapore lievemente fascista?

Cordialmente

Gianluca Zapponini

____________________________________________________________________________________


Senti Bartoli perche' non smetti di rompermi i coglioni con le tue stronzate e mi cancelli dal tuo indirizzario se no ti denuncio alla polizia postale per molestie.
a.anderlini@anderlini.it
________________________________________________________________________________

caro Bartoli,
da lettore del suo blog e cittadino italiano con diritto di voto la ringrazio per la lettera aperta
mi domando perchè non ha fatto considerazioni rivolte a chi vota Sinistra ecologia libertà, o altre liste di sinistra, o anche le liste di Grillo
ed eventualmente le liste civiche ...
sarebbe stato interessante sentire la sua opinione
a presto

Basilio Buffoni
_______________________________________________________


Caro Bartoli.
Quello che lei dice lo sottoscrivo .
Avrei una unica considerazione da fare: dalla sua lettera si evince che lei confida nella esistenza di una fascia ( ampia? )di elettori con il DNA non contaminato dai difetti che lei evidenzia essere ben presenti nella attuale maggioranza e opposizione ( nella maggioranza principalmente ).
Assiemando tutte le notizie di malefatte quotidiane a livello nazionale. provinciale, regionale e comunale , sia in ambito pubblico che privato , che compaiono nei media , si ha invece, secondo me , la sensazione che nella maggioranza dei settori/attività dove si gratta emergono comportamenti censurabili ergo si potrebbe dedurre che la maggioranza degli italiani abbia nel DNA la tendenza alla furbata pro domus sua e pertanto non dobbiamo sorprenderci se accetta di eleggere dei rappresentati con lo stesso DNA.

Cordiali saluti

Claudio Franza

__________________________________________________

Caro Andrea, ti giro questa "letter aperta a un cittadino italiano con diritto al voto" di un mio amico a WDC, che essendo aperta, vorrei consigliarti di pubbicare tra le lettere al direttotre di America Oggi.

Cordiali saluti.

Mico
__________________________________________________

Sembrerebbe un invito a turarsi il naso e votare Bersani...
Che poi sarebbe favorire i programmi a lungo termine di Mida-al-contrario (quello che tocca trasforma in....) D'Alema....
Non c'e' nient'altro?
Magari di nuovo ed inviso ai partiti (prima raccomandazione per un possibile cambiamento)?
Ciao
Clark
___________________________________________________

Ehilá!

Molto ben messo. Molto ben scritto.

Complimenti

Massimo Tagliavini

____________________________________________________