Translate

Gentile Signor Berlusconi



Da questa mattina alle sei tutti i notiziari di CNN e delle altre televisioni generaliste e via cavo hanno messo in prima pagina le sue fotografie, le dimissioni annunciate da qualche suo portaborse e poi da Lei smentite, la crisi economica che attanaglia l'Italia.
Lei non vuol cedere lo scettro, perche' come piu' volte ha dichiarato, Lei e' un vincente.
Ma anche per gli iper-vincenti arriva il momento del declino fisico e psichico. Purtroppo per colpa dei giornali comunisti di tutto il mondo, istigati dai giudici comunisti di casa sua, la sua immagine e quella della Nazione che Lei rappresenta sono precipitate, stingendo in una carnevalata di battute e sarcasmi che investono tutti gli italiani. Specialmente quelli che come noi vivono e operano all'estero.
Signor Berlusconi: a 75 anni suonati lei ha diritto ad andare in pensione. E, ci creda, ne trarranno vantaggio le sue aziende alle quali potra' dedicarsi in prima persona senza il pericolo della solita accusa di conflitto di interessi. Ne trarranno vantaggio i suoi connazionali che potranno provare a fare un po' di pulizie pasquali anticipate rispetto al calendario. Ne trarra' vantaggio anche Lei perche' gli italiani sono buoni ed il ricordo col passare del tempo cancella gli episodi negativi e fa risaltare quelli positivi. Pochi nel caso suo ma ci penseranno i suoi biografi a scrivere i peana sotto dettatura.
Dopo venti anni di 'discesa in campo' Lei si e' ricavato una nicchia indelebile nella storia italiana. Di questo puo' star sicuro.
Ormai anche per Lei lo stress, gli acciacchi della vecchiaia, le malattie passate sono un fardello che traspare dalle foto che la ritraggono in giro per il mondo.
Pensi alla sua salute, ai figli e ai bellissimi nipotini e lasci un buon ricordo a quegli italiani che sono caduti in folle amore per Lei per tanti anni e che oggi si sentono mal ricompensati.
Si goda le sue fortune e non tema: in carcere non andra' mai grazie non solo ai suoi costosi avvocati ma anche all'eta' molto avanzata.
Molti cordiali saluti
da un coetaneo americano da tempo pensionato.
___________________________________

Gentilissimo Amico,

La ringrazio di cuore anche a nome di altri italiani di Finlandia per la Sua lettera a Berlusconi. Speriamo che oggi si dimetta e ponga fine a questa vergogna che disonora l'Italia

Un cordiale saluto

Luigi G. de Anna

Turku Finlandia

__________________________________________________

Divertente!

Guido (Thailand)

____________________________________________

Ciao,

mi piace il tuo blog.

Lilly (Paradiso, Switzerland)

___________________________________________________

. Oscar, Always interesting.

Angelo (Washington DC)

________________________________________

Carissimo Oscar,

sì, questa volta ce lo togliamo dalle scatole (vedasi ultimo spettacolo di Sabina Guzzanti -sì sì sì oh sì).

Cordiali saluti,

roberto (Udine)

_____________________________________

Salvatore Minisi [sminisi@isagro-italia.it] invia una pernacchia. (Forse si tratta di un seguace di Bossi, ndr.)
_____________________________________
Caro Avvocato Bartoli,
Questo e' davvero ben scritto. Grazie.
Sono 17 anni che non se ne puo' piu'.
E dalla sua famosa "discesa in campo" che avevo presagito il peggio per la nostra Nazione.
Nazione non Paese. E tutto si e' puntualmente verificato. E noi italiani all'estero abbiamo troppe volte perso la nostra faccia per colpa sua. E' ora di un bel secchio di acqua fredda in faccia.
Speriamo che il miracolo oggi possa avvenire.
La saluto cordialmente,
nazareno paolocci
P.S. L'ho sempe letta con molto piacere.
Baltimore, MD
_____________________________________

Okay Oscar,

If Berlusconi resigns, is there any "grown-up" Italian politician who can help run the government?!!?

Nancy