Translate

La memoria corta di Mr. Gingrich

Nel discorso pronunciato nel 2007 a Santa Barbara, California, Barack Obama ricordo' sua madre morta di cancro all'utero trasformato in metastasi alle ovaie. La preoccupazione costante di Ann Dunham era che l'assicurazione potesse negarle la copertura adducendo che la malattia era pre esistente alla firma del contratto. La mamma del Presidente e' morta il 7 novembre del 1995 quando il giovane Obama lavorava a titolo gratuito nei bassifondi di Chicago come rappresentante dei diritti della popolazione piu' disagiata nei confronti del governo della grande citta'. A parte i 45 milioni di cittadini americani che non hanno un'assicurazione sanitaria ed affollano i pronto soccorso degli ospedali, gli altri, quelli che possono permettersi di pagare i premi o che godono dell'assicurazione pagata dalla azienda per la quale lavorano, possono essere cancellati da un giorno all'altro se le spese sostenute per una malattia di una certa importanza fanno scattare la luce rossa della compagnia assicuratrice. Barack Obama ha impostato la campagna elettorale del 2008 sul cardine della copertura sanitaria per tutti i cittadini. Purtroppo per lui e per noi la resistenza lobbistica delle industrie assicurative, farmaceutiche, ospedaliere ha di fatto ridotto ad un niente il bill proposto dai democratici. Oggi, alla vigilia della primarie del partito repubblicano si assiste ad uno dei tanti siparietti protagonista in questo caso l'ex speaker della Camera Newt Gingrich. I blog hanno pubblicato il testo di un commento che Gingrich fece approvando con parole entusiastiche la legge voluta da Mitt Romney, governatore del Massachusetts dal 2003 al 2007, che prevedeva la copertura sanitaria a tutti i cittadini di quello stato. Oggi Newt Gingrich critica quella legge ed il suo concorrente Romney. Anche da noi certi politici hanno la faccia come il culo. Per fortuna che a tenere la barra dritta ci pensa la stampa che in gran parte non e' al servizio di alcuno.