Translate

Cherchez la femme! (povero Presidente)


Il summit tenutosi a Cartagena, (Colombia) tra il Presidente e i paesi del centro sud America e' stato un flop per Obama. Alcune nazioni non hanno voluto partecipare e gli sforzi del Presidente americano per rafforzare i legami economici esistenti sono stati frustrati dalla notizia che undici agenti (mica uno) del servizio segreto americano a protezione del presidente avevano ricevuto prostitute nelle loro camere. Il tutto e' venuto fuori quando una di queste fanciulle ha chiesto un supplemento di paga rispetto ai 60 dollari a prestazione ed ha dato in escandescenze di fronte al rifiuto del suo ultimo partner di pagare.La storia ha fatto il giro del mondo mediatico. Ogni giorno lo FBI e la CIA scoprono qualche complotto domestico o internazionale per assassinare il Presidente degli Stati Uniti. In un paese come la Columbia, dominato dai cartelli della droga che condizionano tutto e tutti, il fatto che gli agenti al servizio dell'incolumita' del Presidente si siano dati a bisbocce sessuali nelle loro camere di albergo fa capire che le smagliature nella sicurezza sono numerose. Comprensibile, ma non giustificabile lo stato di tensione in cui vivono coloro che sono destinati ad un servizio cosi' impegnativo, cosi' come comprensibile e' stata la richiesta delle ragazze che hanno dovuto far fronte a straordinari considerato il numero cospicuo di clienti tra agenti e militari americani conquistati dai fuochi d'artificio delle ragazze colombiane. Una indagine molto approfondita e' in corso a Washington dove gli agenti sono stati subito richiamati. Resta da dire che secondo la migliore letteratura dei romanzi gialli, in quei particolari momenti di estasi e' facile per una professionista del sesso carpire indicazioni riservate che possono minare la sicurezza dell'inquilino della Casa Bianca. Dai tempi di Elena di Troia, passando per le tante Mata Hari, all'inizio o alla fine di qualche piccola o grande vicenda c'e' sempre il consunto: "Cherchez la femme!".