Translate

America sempre piu' grassa !

Appena rientrato in ufficio dopo una visita dalla dietologa mi sono imbattuto nella copertina dell'ultimo numero di Newsweek. Un florido fanciullino dagli occhi celesti che stringe sul petto un cartoccio con dentro delle patate fritte. "When I grow up I'm to weight 300lbs.  Help!" "Quando saro' grande pesero' 140 kg. Aiuto!"
La lettura dell'inchiesta mi ha rattristato ulteriormente perche' al sottoscritto le patate fritte piacciono ed anche, vi sembrera' strano, alcuni tra i fast food piu' recenti. A cominciare dalla Pita Bread, una droga che come cominci un pacchetto non ti fermi piu'. Ma si tratta di food che non posso permettermi a meno che uno non voglia correre il rischio del diabete.
L'articolo scritto da Gary Taubes, autore di "Why we get fat?", sostiene che il governo americano ha speso milioni di dollari consigliando i cittadini a fare piu' esercizio fisico e a mangiare di meno. Il risultato e' stato che la nazione sta diventando ogni anno sempre piu 'pesante'. Se trascorrete un soggiorno in America non soffermatevi  con ammirazione sulle centinaia di persone (soprattutto donne) che corrono nei parchi. Provate ad andare in un qualsiasi piccolo centro dell'America vera, quella al di fuori delle metropoli e dei grandi circuiti turistici. E vedrete famiglie di immensi grassoni che camminano a fatica. Secondo il periodico statunitense e' ora che si cambi il modo di pensare riguardo al grasso. I dati sono allarmanti: la Guardia Costiera dichiara che il peso medio di un passeggero su un natante e' salito dalle 160 libbre degli anni 1960 alle attuali 185 libbre. Piu' di un quarto degli americani tra i 17 e i 24 anni e' scartato dal servizio militare a causa del peso. L'universita' dell'Alabama ha dovuto cambiare le tazze delle toilettes che erano attaccate al muro con altre poste sul pavimento che possono sopportare pesi sino a 250 libbre. Cinque miliardi di dollari e' il maggior costo di carburante addossato alle compagnie aeree a causa dell'aumento in peso dei passeggeri. Questo giustifica la richiesta che alcune linee fanno ai super obesi di pagare un doppio biglietto quando non possono essere contenuti in un solo sedile. Mangiare meno e muoversi di piu' e' uno slogan che contrasta con quanto si e' verificato in America in periodi di acuta crisi economica, quando non c'era sufficiente cibo per tutti: il numero dei bambini obesi aumentava stranamente. Ed anche oggi l'aumento del peso dei bambini americani e' una delle maggiori preoccupazioni per la tenuta sanitaria del paese. Una risposta a questo grave fenomeno viene data dall'uso nei cibi industriali  di zuccheri e grains (farine, riso, crusca, granturco, etc.) raffinati che stimolano l'ormone dell'insulina che regola l'accumulazione di grasso.Se questa ipotesi e' vera ne deriva che non tutte le calorie sono uguali. La conclusione dell'inchiesta di Newsweek e' che mangiare proteine e limitare al minimo i carboidrati e' il modo migliore di calare di peso anche se non il piu' sano.Gli obesi sono passati al contrattacco sostenendo che 'grasso e' bello'. Addirittura stanno avendo grande successo alcune riviste porno che espongono le fattezze di enormi fanciulle che piacciono, sembra, sia agli obesi che ai normali che nella donna superpingue trovano una consolazione ai maltrattamenti subiti da tante donne magre e nevrotiche.
_______________________________________________________

   Egregio Oscar,
gli americani sono 300 milioni e la fascia della corn belt, il cosidetto midwest con indiana, illinois, iowa, kansas, missouri, nebraska, assicura carboidrati a gran parte del pianeta, compresa la soia per i cinesi e il riso per gli africani. 
I ciccioni provengono da quegli stati dove l'alimentazione  base sono i cereali.
Sono gli stati dove oltre a lavorare la terra non c'e' molto altro da fare se non metter su ciccia. Gli operai della Chrysler non sono ciccioni. Per esperienza diretta ogni primavera durante lo spring break scolastico vedo a Miami e nella Florida in generale arrivare migliaia di ragazzi da colleges sparsi nel resto degli stati, e di ciccioni ne vedo ben pochi. Vedo la gioventu' che riempie i centri sportivi di ogni universita' dove i ciccioni sono in minoranza.
I militari americani son piu' di un milione e di ciccia se ne vede poca.
Giro in diversi aereoporti e mi diletto a verificare il numero dei ciccioni quando sono in coda per la security e nelle sale d'attesa. Ebbene di quei ciccioni che occupano due posti ne vedo pochi, senz'altro negli aereoporti che frequento ne vedo molto meno del 20 per cento. Se si calcola che ogni anno viaggiano in voli domestici piu' di 600 milioni di passeggeri, ci sarebbero sempre circa 500milioni di corporatura media. Parlo degli aereoporti di Miami, Phoenix, Chicago, Charlotte, Atlanta, Dallas, Houston, RaleighDuram, Newark, Denver.
Ci sono circa trenta milioni di latino americani la cui dieta e' ricchissima di carboidrati, cubani nell'est e messicani nell'ovest. Altri trenta milioni circa di afroamericani la cui dieta e' altresi' ricca di carbs e tra questi sessanta milioni di ciccioni se ne vedono tanti quanti tra i bianchi del midwest. 
In conclusione se i ciccioni fossero anche il 20 per cento della popolazione, ne rimarrebbero pur sempre 240 milioni nella norma.
Sarebbe interessante poter avere dei confronti nel resto del pianeta. 
Diciamo che si potra' un domani paragonare l'america all'europa allargata, quella dei circa 400 milioni che includera' russia e turchia. L'europeo medio sara' rappresentato allora anche dai contadini polacchi, russi, ucraini, ungheresi, turchi. Credo sara' facile trovare il 20 per cento obeso nell'europa del prossimo futuro, ma non sara' facile avere un magazine europeo al pari del newsweek che illustri il fenomeno, sara' gia' tanto avere un unico presidente, un unico prefisso telefonico ed un unico esercito, figuriamoci andar a fare statistiche sui ciccioni.
In italia  l'unica industria e' quella della trasformazione,  il famoso granaio del meridione e' scomparso e ci si coltiva la vite, agricoltori non ce ne sono piu' e i dipendenti pubblici, che son la nostra forza lavoro, non ingrassano di certo, almeno sulla bilancia........la ciccia sta nello stipendio.....
Altra considerazione che si puo' paragonare ai ciccioni e' che ad esempio in italia e' rarissimo veder circolare i diversamente abili. 
Nella mia ridente cittadina ligure ci sono diversamente abili che non son mai scesi in strada. Ascensori che non permettono il passaggio di carrozzelle e ostacoli architettonici gia' a partire dall'eventuale uscita di un raro ascensore agibile. Allora si potrebbe fare un articolo sull'america strapiena di diversamente abili....li vedo ovunque, attraversare strisce pedonali con diligenti automobilisti in paziente attesa, accedere a qualsiasi supermercato, centro commerciale, cinematografo, teatro, in qualsiasi bagno pubblico, nelle palestre, guidar la macchina sapendo che il loro parcheggio rimarra' sempre a disposizione, e l'elenco sarebbe troppo lungo......ebbene, immaginate un diversamente abile   circolare liberamente in una delle nostre ridenti cittadine? Non ci riesce a farlo in tranquillita' una normale mamma con la carrozzina zigzagando tra le doppie e triple file di auto malamente  parcheggiate sui marciapiedi figuriamoci uno in carrozzella.
Allora concludiamo dicendo che in italia siamo tutti sani abili arruolati e che in america chissa' perche' c'e' il fenomeno dei diversamente abili proprio come quello degli obesi......
 cordialmente 
giancarlo belluso

 ________________________________________________________________

Risponde Oscar:
Secondo le ultime statistiche ci sono in America 130 milioni di obesi su una popolazione di  304 milioni di abitanti.