Translate

Ci scrivono da Firenze a proposito di "W.D.C sotto traccia"


Caro Oscar,
ho letto il tuo libro solo ora, ma tutto d'un fiato ... Davvero notevole,
intenso, ricco di colpi di scena e, soprattutto, grande perchè ti invoglia
a pensare. Non lo definirei un romanzo  - come è riportato nella seconda di
copertina - quanto, piuttosto, un affresco socio-antropologico del nostro
tempo dal quale traspare, anche in prospettiva, quel concetto di società
liquida che Z. Baumann ha sapientemente illustrato (per altro in tutte le
salse possibili ed immagini). Poichè ritengo il quadro d'insieme tutt'altro
che mera ipotesi letteraria, butto là una proposta. Si potrebbe, magari
alla fine del 2012 - Maia permettendolo - ovvero ai primi del 2013 -
Signora Merkel permettendolo - organizzare a Siena o a Firenze un bel
convegno sul futuribile che ci aspetta, come direbbe Costanzo, dietro
l'angolo? Si potrebbero così mettere a confronto opinioni diverse di
studiosi rappresentanti le discipline più coinvolte - antropologia,
sociologia della politica e delle istituzioni in primis, ecologia,economia,
religione, ovviamente giornalismo per valutare se è
possibile individuare un comune indirizzo di quanto ci attende nel breve e
nel medio tempo. Insomma un fecondo e salutare brain storming tra persone
che, quando si tratta di pensare, non conoscono limiti. Mal di testa a
parte ...  Disponiamo anche dello strumento, ossia l'International
Institute for Humankind Studies,
Fammi sapere.

Vinicio Serino, senensis
_________________________________________________________

Carissimo Vinicio Senensis,

anche io godo di vecchia amicizia con Oscar e frequento il suo Blog (a volte intervenendo).

Vedo la qui sotto riportata tua proposta per una round table o brain storming (spero, con intervalli conditi da immancabile "ribollita" !).

Mi pare una idea eccellente per riunire un po' di "intellettuali", specie quelli che non hanno preclusioni ad uscire dalla turris eburnea disciplinare e amano contaminarsi cercando una via, ovviamente per il bene ed il progresso dell'umana famiglia, secondo questa antica formula positivista che ha ancora strada da fare operando nel social change.

Considerami a disposizione (sia per un eventuale comitato promotore-organizzatore, sia come possibile oratore).

Un abbraccione (anche ad Oscar Washingtonensis)

Dario Pinerolensis