Translate

Il "QUID"



Prima di andare a Mosca per festeggiare la vittoria elettorale dell'amico Putin, il cav. Berlusconi si e' lasciato andare ad un apprezzamento poco lusinghiero nei confronti di Angelino Alfano, il suo segretario generale del PDL. Ha detto che il giovane ex Guardasigilli italiano non ha il 'quid'. L'affermazione, come e' nello stile del Cavaliere, e' stata subito smentita e ridimensionata con la roboante dichiarazione che Angelino si mangia tutti gli altri segretari dei vari partiti. E, per quanto ci riguarda, concordiamo nel dire che Angelino Alfano e' un giovane preparato.
Fossimo pero' nei panni di Alfano (e grazie a Dio non lo siamo) non prenderemmo tanto alla leggera il retropensiero di Berlusconi sulla mancanza del 'quid'. Avendo lavorato per decine di anni accanto a grandi personaggi dell'economia sappiamo per esperienza personale che il vero Boss di classe non si abbassa a dare randellate in testa agli stretti collaboratori. Gli basta una frase insinuante per gettare nel panico chi gli sta vicino e non farlo dormire la notte.
Insomma: l'interpretazione autentica della 'mancanza di quid' corrisponde alla vulgata secondo cui uno e' senza palle.
A bilanciare la situazione all'interno del PDL ci ha pensato la Signora Santanche' che, nel corso di una trasmissione televisiva, ha perso le staffe (secondo copione) ed alla domanda di scambiare con una operaia il suo stipendio mensile l'ha invitata urlando a "non rompere le balle". (http://video.repubblica.it/politica/santanche-offende-l-operaia-mi-sono-rotta-le-balle/90048/88441).

Espressione rivelatrice del fatto che, in coincidenza con la Giornata delle Donne, molte delle suddette ritengono che le differenze tra i due sessi siano cancellate anche sul piano anatomico. Grazie, forse, alla situazione vissuta da molti uomini che hanno un livello di testosterone molto scarso.
Chi scrive non si abbassa a suggerire all'affascinante e matura esponente del PDL di promuovere uno scambio testicolar-politico con il Segretario del suo partito.
Ma non ci riesce gettare la croce addosso al ministro Riccardi che ha dichiarato che la politica gli fa proprio schifo.
________________________________
Certo i maschi sorridono ma le donne no. Anche a voi maschietti starebbe bene provare cosa si prova ad essere palpeggiati o essere inseguito da lazzi. Ma questa è acqua fresca rispetto a quello che ormai è diventata cronaca giornaliera: lo stupro di gruppo o l'uccisione perché si è solo un oggetto che se vuole essere libero deve essere eliminato.
Ciao e buona giornata a tutti!
(firma cancellata)
_____________________________________________

pensate anche a Lusi....quante ne ha fatte!

Anonimo

____________________________________

a me quelli che stanno con Berlusconi mi sembrano piu' che altro Quid, Quod, Quad (con la sola devianza che ora sono gli alleati dela banda Bassotti)
_____________________________________________

Bravo Bartoli! non per i regazzi che hanno o non il "quid", ma il pezzo di ReoubblicaTV

http://video.repubblica.it/politica/santanche-offende-l-operaia-mi-sono-rotta-le-balle/90048/88441

.e' un vero gioiello..., del peggio della Italieta!con umile simpatia

pedro

_____________________________________________

Grande Oscar, è sempre un piacere leggerti! non passi mai da milano? mi piacerebbe conoscerti e offrirti un campari orange :-))) Mirella
_____________________________________________

Caro Oscar, molto interessante.Ma leggi questa e dimmi se non è incredibile. Oggi in Italia abbiamo un tesoriere di un partito che non esiste più.

Nel fare la sua mansione (Luisi,senatore e tesoriere della Margherita) si è pappato la piccola somma di €.20.000.000 (venti milioni di euro) in viaggi da 30.000 €,un piatto di spaghetti da 600€, ville e tutto di più. Il bello è questo che nessuno di quel partito si è accorto di niente, sarebbe incredibile s non fosse tutto vero. Tu pensa nella nostra Italia quanti Luisi ci saranno che ancora sotto traccia si appropriano dei nostri soldi? Come siamo conciati.

Un caloroso saluto,

elio
____________________________________________

A quello che parla della banda bassotti levategli il vino...

Stefano Aquisti