Translate

Slutwalk, la marcia della puttana


Si chiama Michael Sanguinetti. E' il capo della polizia di Toronto (Canada) e se avesse contato fino a dieci prima di dire il suo parere sui recenti casi di violenza alle donne ci avrebbe risparmiato l'ennesimo movimento di protesta. Mr. Sanguinetti ha detto ad un gruppo di studentesse: "Forse non dovrei dirlo, ma, per prevenire di essere assalite sessualmente cercate di evitare di vestirvi come puttane." Nei giorni scorsi il primo degli 'slutwalks' ha radunato nella grande citta' canadese migliaia di persone, molte delle quali vestite con biancheria provocante e superminigonne, che si sono dirette con i loro cartelli a vociferare sotto la direzione di polizia. Grazie a Facebook le cosiddette 'marce delle puttane' stanno dilagando in tutto il mondo occidentale. “Ne abbiamo le scatole piene" dice Heather Jarvis, che ha fondato il movimento a Toronto. "Non si tratta di avercela con un poliziotto che punta il dito solo contro le vittime delle aggressioni piuttosto che contro gli assalitori. Si tratta di cambiare un sistema ed una cultura.” Ed aggiunge: "L'idea che c'e' qualcosa di estetico che attrae i violentatori e' molto pericolosa. Io sono stata violentata la notte di Natale e portavo scarpe da ginnastica e una tuta."